Abbondanti nell’opera

ABBONDANTI NELL’OPERA

“Perciò, fratelli miei diletti, state saldi, incrollabili, abbondanti sempre nell’opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore” (I Corinzi 15:58)

Gesù non cammina più tra la folla, compiendo le Sue opere d’amore, ma invia i propri discepoli a realizzare le opere nel Suo nome. Dovremmo abbondare in ogni servizio d’amore, come fece il Signore. Non basta essere buoni, gentili, dolci, amabili e pazienti. È cosa onorevole vivere in questo modo, e l’influenza che può portare un tale comportamento è certamente preziosa, come il profumo dell’unguento di Maria che inondò la casa in Betania. Dobbiamo abbondare anche nelle buone opere. Dobbiamo essere conquistatori di anime. Dobbiamo vivere per fare il bene agli altri, per consolare chi è nel dolore, sfamare chi ha fame, sollevare gli oppressi, confortare gli scoraggiati, annunciare la verità e prendere posizione per la giustizia. Dobbiamo essere come Cristo, e inizieremo a esserlo solamente quando cominceremo a essere utili. Il versetto di oggi dovrebbe trasmetterci un incoraggiamento meraviglioso: la nostra fatica per il Signore non è mai vana. Nessuna parola di verità pronunciata in questo mondo andrà perduta. Sulla croce furono pronunciate, molti secoli fa, parole uniche, non di questo mondo, che annunciavano ciò che non si poteva ancora vedere. Sarebbero potute sembrare foglie insignificanti, cadute su soffice argilla e destinate a dissolversi, invece lasciarono un’impronta indelebile, che ancora oggi sfida tutte le età. Da qualche parte, ogni parola che pronunciamo per Cristo e ogni piccola azione che compiamo per amore Suo lascia la propria traccia immortale, perciò recuperiamo un giusto dinamismo nella nostra azione cristiana, ricordando che la fede pratica è uno strumento da esercitare per la virtù dello Spirito Santo.

© – 1988 Assemblee di Dio in Italia

One thought on “Abbondanti nell’opera

  1. “In ogni cosa vi ho mostrato ch’egli è con l’affaticarsi così, che bisogna venire in aiuto ai deboli …” (Atti 20:35)

    Non fate nulla per spirito di parte o per vanagloria, ma ciascuno, con umiltà, stimi gli altri superiori a sé stesso,cercando ciascuno non il proprio interesse, ma anche quello degli altri. (Filippesi 2:3-4)

    1Corinzi 10:24 Nessuno cerchi il proprio vantaggio, ma ciascuno cerchi quello degli altri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...