Le Meditazioni di eVangelo

La voce di Dio nella natura

“I cieli raccontano la gloria di Dio e il firmamento annunzia l’opera delle sue mani” (Sl 19:1) Coloro che sono in comunione con Dio possono udire la voce della natura che l’uomo “naturale” non riesce a percepire (vv. 1-6). Un poeta inglese scrisse: “Quando il sole della mattina sale verso il cielo d’oriente, tu puoi scorgere soltanto un disco di un giallo tenue, dove io posso vedere e ! udire l’infinita moltitudine dell’esercito celeste, gridare: Santo, Santo, Santo!”. Anche se non siamo in presenza di un autentico linguaggio udibile, non è forse vero che “i loro accenti vanno fino all’estremità del mondo”? Non c’è nazione sulla Terra che non abbia udito la voce della natura che annuncia la gloria di Dio (cfr. Atti 14:16, 17; Rom. 1:20, 21). Nei vv da 7 a 11, il salmista descrive l’effetto della Parola di Dio quando lo Spirito della Verità opera nell’anima attraverso di essa. Ci sono molti modi di leggere la Bibbia: come una storia, come un resoconto della ricerca di Dio seppur a tastoni, o come un volume di letteratura sublime. Eppure il segreto consiste nel chiedere allo Spirito Santo di renderla un mezzo attraverso il quale Egli possa toccare la nostra anima. Ascolta la voce del Signore che parla dentro di te. Fai silenzio in modo da poterla udire distintamente. Lo Spirito Santo investiga le cose profonde di Dio e le rivela al nostro spirito (cfr. I Cor. 2! :10). Tutto ciò che Dio ha detto e quello che ha rappresentato per gli altri, Lo dirà e Lo sarà anche per te, se soltanto il tuo cuore è contrito e si umilia. “Parlami, Signore, attraverso il profeta e il salmista, attraverso la lirica e la prosa, la narrativa o in occasione di un appello. Parlami attraverso la Tua Parola per ristorare la mia anima, per rallegrare il mio cuore e illuminare i miei occhi!”. Quando Dio usa la Sua Parola nei riguardi dell’anima che cerca il Signore, è più desiderabile dell’oro fino, e più dolce del miele che stilla dai favi. L’effetto della Parola di Dio, vivificata dallo Spirito Santo, è veramente strao dinario (vv. 11-14). Essa convince di peccato. Proprio come la biancheria sembra scolorita a confronto della neve appena caduta, così noi ci rendiamo realmente conto della nostra condizione e chiediamo di essere purificati dai peccati segreti nascosti. Davide sapeva poco della gloria e della meraviglia della Croce, dove Dio n risparmiò il Suo Figl! iuolo, ma in Lui si abbassò per riconciliare l’uomo a Sé. I ci stellati, raccontano la gloria di Dio, eppure la legge stessa della natura non è grado di raccontarci compiutamente l’opera di Cristo al Calvario. Tutte le belle ze del creato non sono in grado di spiegarci l’amore che si oppose all’odio e la gr zia che non si è mai allontanata malgrado il peccato dell’uomo.

Dio ti benedica!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...