Una beata sicurezza

UNA BEATA SICUREZZA

“Ecco, colui che protegge Israele non sonnecchierà né dormirà” (Salmo 121:4)

Queste parole suggeriscono quanto i nostri nemici siano subdoli e perennemente in agguato. “Siate sobri, vegliate”, esclama l’apostolo Pietro, forte della propria esperienza, “il vostro avversario, il diavolo, va attorno a guisa di leone ruggente cercando chi possa divorare. Resistetegli stando fermi nella fede”. Cristo dice a tutti i discepoli: “Ecco, io vi mando come pecore in mezzo ai lupi”. Nel mondo c’è una profonda e radicata inimicizia contro Dio: la sua manifestazione può variare, ma lo spirito rimane. Dio soltanto conosce quanto sia subdolo e accorto questo nemico, come il serpente antico strisci insidiosamente attorno a noi. Possiamo essere chiamati ad affrontare forti manifestazioni di odio, o a subire feroci e pericolose ostilità per amore di Cristo, ma c’è un pericolo più insidioso, perché più nascosto e subdolo. Per tenere le pecore strette al fianco del pastore, nulla è migliore dell’ululato del lupo in lontananza. Se vuoi invece che le pecore si allontanino, basta convincerle che il lupo è un animale ormai completamente estinto, e che l’ultimo esemplare si trova al museo di storia naturale, imbalsamato da molti anni. Consideriamo le infinite possibilità che ha il male di dare assalto alla nostra vita: ragioniamo sulle migliaia di forme in cui si presenta la malignità, e afferriamo la mano dell’Onnipotente. Avvertiremo in noi una beata sensazione di sicurezza, che ci permetterà di elevare un cantico pieno di fiducia, perché il nostro Dio non dorme e non sonnecchia!
© – 1988 Assemblee di Dio in Italia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...