11 thoughts on “*GuestBook*

  1. Pace burro, sono il 1 vedo a lasciarti un salutino =) hai messo un immagine molto bella, che rispecchia in pieno il tuo essere libera =) un abbraccio a te e famiglia e cucciolo8. Pace Dio vi benedica a protegga.
    Sal 131:2 In verità l’anima mia è calma e tranquilla.
    Come un bimbo divezzato sul seno di sua madre,
    così è tranquilla in me l’anima mia. tvb, vvb =)

    • ciaooooooooooo cucciolooooooooooooooo… Sn rientrata alla base e spero di non abbandonare piu il blog :-)… grazie per il commento sei sempre cosi speciale… dio ti benedica grandemente… Un grande baciooooooooooooooooooooooooooo

  2. ” Ecco, i figli sono un dono che viene dal SIGNORE;
    il frutto del grembo materno è un premio ” ….(Salmi 127:3)
    ” Poiché egli comanderà ai suoi angeli
    di proteggerti in tutte le tue vie “.
    ” Essi ti porteranno sulla palma della mano,
    perché il tuo piede non inciampi in nessuna pietra ” …(salmo 91:11-12)
    ” Il SIGNORE ti benedica e ti protegga! ” …(Numeri 6:24)
    La benedizione del Signore sia su vio e le vostre case !!! Pace Cry

  3. Paceee ti lascio anch’io un salutino ricambiando il tuo nel mio blog!Davvero interessante il tuo blog=)Dio ti benedica e grazie di tutto!un bacio..

    • Paceeeeeeeeeeeeeeeee Cetty grazie per il commentoooooooooo… dio benedica te e dia al tuo cuore tutto cio che necessita secondo la Sua volonta… Un abbraccio

  4. Non temere o Israele. (09/11/2012 (105

    Non temere Giacobbe,
    non temere o Israele,
    Io il tuo Dio sono con te.
    Il tuo piede non vacillerà,
    Io sono coLui che ti guida,
    ti sostiene e ti fortifica.
    Non sarai mai solo,
    mai confuso sarai.
    Io sto alla tua destra per darti un avvenire di pace,
    o Israele ho visto la tua sofferenza
    ho ascoltato le tue preghiere
    e ho asciugato le tue lacrime,
    ora rialzati
    Io sono con te.

    Firmato:
    Scicolone Cristina…

    Scritta pensando alla mia sorellina Angel🙂 Dtbg baci Cry

  5. Attendiamo con gioia. (16/11/12 (106

    Giubilate popoli della terra,
    esultate nazioni voi tutte,
    innalzate voi tutti lodi al Re che torna per noi.
    La salvezza,
    la remissione di ogni peccato
    è vicina.
    L’Eterno sta tornando su di una nuvola,
    il suo popolo sarà rapito
    e la pace regnerà in eterno.
    Il Re nella sua infinita bontà torna per noi,
    per farci un popolo eletto,
    un popolo Santo per la sua gloria,
    per la sua infinita bontà non saremo più chiamati miseri,
    ma saremo chiamati figli eletti e santi.

    Firmato:
    Scicolone C.M.

  6. Le Meditazioni di eVangelo

    INVITO ALLA SALVEZZA (Is 56:1-8)

    Il nostro testo è assai interessante perché troviamo i Gentili inclusi nel piano di salvezza stabilito da Dio. L’invito alla salvezza in esso contenuto è esteso a tutti gli uomini senza alcuna limitazione sociale o di razza. L’eunuco, secondo la legge mosaica, era escluso dalla radunanza del popolo (1); lo straniero che accettava di far parte del popolo d’Israele godeva dei privil! egi spirituali del popolo di Dio ma in ogni caso era sottoposto ad alcune umiliazioni. La grazia di Dio nel piano della redenzione supera però ogni barriera, la Sua volontà è che tutti gli uomini siano salvati (2), Israeliti e Gentili, possono far parte della generazione eletta, del real sacerdozio, dell’autentico popolo di Dio (3). Un passaggio importante per la salvezza è il ravvedimento. Difatti in vista della salvezza c’è l’invito ad abbandonare il male e il peccato e a praticare la giustizia. L’insegnamento qui contenuto non suggerisce l’idea di una salvezza come risultato delle opere umane, ma piuttosto la presenta come il cambiamento del proprio modo di pensare, di essere, che porta l’uomo a rivolgersi a Dio rifiutando il male e il peccato. Il ravvedimento porta l’uomo alla consapevolezza di essere schiavo del peccato; Paolo scrive: il bene che voglio non faccio, il male che non voglio faccio (4). Dopo il ravvedimento, nel testo troviamo in forma implicita l’invito ad a! rrendersi all’opera di Dio. La salvezza non è un’opera umana ma è la potenza di Dio che opera in un cuore contrito che umilmente chiede misericordia al Signore. Isaia, unitamente ai suoi contemporanei attendeva questa salvezza; oggi viviamo nel periodo della grazia, dove la salvezza è venuta con Cristo Gesù e la giustizia di Dio è rivelata nell’Evangelo. L’invito può dunque essere accettato subito e la salvezza realizzata da tutti, ma particolarmente da te. 1) cfr. De 23:7 2) cfr. 1 Ti 2:4 3) cfr. 1 P 2:9 4) cfr. Ro 7:19,24

    Dio ti benedica!

    • Questo mess è per tutti le porte del cielo sono aperte a chiunque basta solo arrendersi al Signore e lasciare il comando della nostra vita a Lui e allora vedremo miracoli compiersi nelle nostre vite,Dio sta aspettando anche te che stai leggendo,aprigli il tuo cuore e permettigli di abitare dentro di te e vedrai la tua vita diventerà un capolavoro divino !!! Dio ti benedica grandemente anima che stai leggendo e la sua pace sia sempre con te !!!

  7. Le Meditazioni di eVangelo

    I VERI GRANDI SONO I PICCOLI

    Mr 10:13-16 Nei vangeli sono riportati diversi episodi che a prima vista appaiono di secondaria importanza e solo alla luce di un esame più attento rivelano la loro reale portata.Il nostro testo può figurare a pieno titolo in questa categoria di aneddoti non particolarmente pregnanti, inserito com’è in un contesto di insegnamenti concernenti tematiche di assoluto rilievo. Eppure non ! può passare sotto silenzio il rapporto privilegiato che Gesù intratteneva con i bambini. Gesù non è certo il solo ad amare i bambini, non è questo che colpisce nel Suo insegnamento; quel che sorprende è piuttosto il fatto di porre i bambini stessi come paradigma, come modello per un mondo di adulti che considera i piccoli unicamente come oggetto di trastullo personale. Nelle parole di Cristo i fanciuli acquistano un ruolo nuovo e inaspettato: rappresentano l’immagine di una nuova umanità che ricompone la propria scala di valori su di una base diversa. Nel messaggio cristiano viene negata strenuamente l’idea di un uomo che, resosi autosufficiente, si confronta su un piano di pa¬rità con il proprio Creatore: le caratteristiche che il Maestro vuole riscontrare nei Suoi figliuoli sono quelle che il mondo irride, ritenendole segno di una personalità mai giunta a completa matura¬zione. Tutti quelli che hanno ricevuto Cristo nella loro vita hanno riscoperto quasi per incanto lo slanc! io e l’entusiasmo, la spontaneità e la genuinità dei piccoli fanciulli. La conversione è realmente la miglior cura di giovinezza che si possa augurare ad una persona: con Cristo si può gettare la maschera e smettere dalla fatica quotidiana di dimostrarsi “grandi”, mostrandosi indifferenti, cinici, freddi, misurati nelle reazioni e ponderosi negli atteggia¬menti. Essere come i piccoli fanciulli vuol dire quindi smettere di re-citare nella vita il ruolo di adulti, spogliandosi dei panni dell’uomo e della donna di mondo, persone ormai incapaci di una reazione semplice, di una risata spensierata, incapaci di gioire e sperare. La benedizione di Dio raggiunge i semplici, il tocco di Dio rende semplici come bambini: ecco la vera maturità ecco qui la sola chiave per raggiungere realmente l’età adulta e per svi¬luppare armoniosamente una bella personalità. Signore aiutaci a rimanere piccoli e a vivere tra le Tue braccia ogni giorno della nostra vita.

    Dio ti benedica!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...